Blog: http://pragablog.ilcannocchiale.it

Test anticorna

Si ritiene generalmente che il patriminio genetico di un individuo sia cio' che, distinguendolo dagli altri ne fa individuo unico e pertanto che il proprio patrimonio genetico sia la cosa piu' privata in assoluto. Poco importano le proteste da parte degli inquirenti che preferirebbero conoscere i genomi di ogni persona /possibile delinquente, per poter paragonare le traccie lasciate sui luoghi di delitto, poco importa se gli Stati Uniti preferirebbero conoscere le impronte genetiche di ogni abitante del pianeta, sicuramente apsirante kamikaze ai loro danni, poco importa se il riconoscimento dei morti in occasione di catastrofi naturali avvenga solamente tramite riconoscimento genetico. I nostri geni sono cosa assolutamente privata ed intoccabile...
a meno che...
a meno che il dubbio dell'uomo cacciatore sulla somiglianza del proprio figlio con il postino non vada a tutti i costi (500Euro) risolto.  La prova del tradimento della consorte, che si e' inavvertitamente lasciata inseminare  da uno sconosciuto (al marito, non alla moglie, si ritiene) -  e ben sappiamo attraverso quali pratiche avvenga l'inseminazione - vale bene l'analisi delle cellule del "proprio figlio o del bastardo cui diamo da mangiare" la stessa persona, in ogni caso, che ama/odia il padre indipendentemente dal mix di DNA. Con 500 Euro una serie di laboratori specializzati saranno ben felici di paragonare il DNA del capofamiglia con quello del figlio, anche senza che la madre sia a conoscenza della scientifica prova di di fedelta'.
Perche' e' necessario che il capofamiglia sappia esattamente se il figlio e' sangue del suo sangue o un bastardo nato dalla propria moglie, se cioe' e' PROPRIO o DI ALTRI. Nell'incapacita' di amare qualcun'altro che non se stessi e le propre proprieta'.
Non servono permessi per fare il test, bastano 500 Euro, una ricerca in internet e vi arriveranno a casa dei flaconcini con dei cotton fioc che non si infilano nelle orcchie ma sotto la lingua.
Quello che il laboratorio analizzando il DNA non certifica e' solamente l'amore nei confronti del figlio, indipendentemente dalla composizione genetica.

Pubblicato il 5/3/2006 alle 10.6 nella rubrica da Praga.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web